Speed test: cos’è e come utilizzarlo

Introduzione allo speed test

Nell’era di internet, una velocità di connessione estremamente alta è fondamentale per fruire appieno di tutti i contenuti messi a disposizione dal web. Che sia per lavoro o per puro intrattenimento, i contenuti sono diventati sempre più pesanti, necessitando quindi di una velocità di connessione molto alta per poter godere di questi contenuti. Con le connessioni ADSL e fibra è quindi possibile accedere a questo mondo digitale molto agilmente.

Le aziende mettono a disposizione diverse offerte e contratti, e ognuno di questi comporta diverse velocità e garanzie. Ma come accertarsi che i valori contrattuali dell’azienda rispecchino la velocità reale? Lo speed test è un servizio web messo a disposizione da alcune aziende per permettere la misurazione da parte di qualunque utente della velocità della propria linea di internet. In questo modo, l’utente sarà in grado di conoscere i valori della propria connessione, capire se sono presenti dei problemi sulla propria linea e se essa rispetta il contratto e i valori forniti dall’azienda che provvede al servizio.

Cosa misura lo speed test

Gli speed test disponibili su internet generalmente misurano tre valori: il ping (o la latenza), la velocità di download e la velocità di upload. Il primo di questi valori, il ping, viene misurato in millisecondi. Esso consiste nel calcolo del Round Trip Time, o RTT, necessario per inviare dei pacchetti di dati dal computer in remoto al server e ottenere la risposta. Il secondo di questi valori è la velocità di download: un numero di pacchetti poco pesanti viene scaricato dal server sul computer, dopodiché ne viene inviato un altro più pesante a seconda della velocità di download dei primi pacchetti inviati.

La velocità media, basata sempre su un tempo di 15 secondi di download, risulta essere la velocità di download disponibile, e viene misurata in Mbps, ovvero in Megabit per secondo. Il terzo e ultimo valore misurato è la velocità di upload, anch’essa misurata in Mbps. Il processo che avviene è il contrario di quello utilizzato per misurare la velocità di download: il computer sceglie alcuni pacchetti di dati da inviare al server per determinare la velocità iniziale, e in base a questa poi invia un nuovo pacchetto di dati più pesante per determinare la velocità media di upload finale. Una volta effettuate queste tre misurazioni, lo speed test recherà a schermo i risultati della linea dell’utente.

Esito dello speed test

Quindi, lo speed test in conclusione può dare un valore piuttosto indicativo della qualità della linea internet utilizzata. Tuttavia, lo speed test non è un valore assoluto. Esistono molte situazioni che posso determinare una velocità più bassa di quella reale e percepita dal servizio web utilizzato, che include eventuali lavori sulla linea o la presenza di troppi dispositivi connessi alla linea.

È necessario, quindi, effettuare più misure nel tempo utilizzando anche diversi speed test per comprendere completamente qual è lo stato della propria linea e solo allora rivalersi eventualmente sull’azienda.

Maggiori approfondimenti alla pagina Speed Test Fast Adsl