I quattro migliori film horror usciti tra gli anni ’60 e ’80

I film horror non piacciono a tutti, ma è fuor di dubbio che anche pellicole rientranti in tale genere hanno fatto e continueranno a fare la storia del cinema. E altrettanto insindacabile è il fatto che i migliori film horror non possono mancare nella collezione di qualsiasi amante del cinema che si voglia definire tale. Ecco quindi di seguito quattro tra i migliori film horror che bisogna assolutamente procurarsi se già non li si possiede, usciti tra gli anni ’60 e gli anni ’80 del secolo scorso.

Il padre degli zombie: George Romero

Quando si affronta l’argomento dei migliori film horror non si può che pensare a George Romero e al suo folgorante esordio, datato 1968. Il film che lo portò al centro dei riflettori fu La notte dei morti viventi. Perché questo è tra i migliori film horror di sempre e perché ha fatto storia?

Il motivo è duplice: prima di tutto si tratta di una pellicola che nasconde una feroce critica sociale alla società dell’epoca, aspetto che si sarebbe poi rivisto in altre pellicole di Romero e di altri registi. Inoltre, pur non mancando lo splatter, la paura che si prova nel guardarlo deriva non solo da questo aspetto, ma anche dalle capacità registiche di Romero, che ha saputo incutere sempre terrore anche con delle semplici inquadrature.

Gli anni ’70: quelli de L’esorcista

Una pellicola che non manca mai quando si discute relativamente ai migliori film horror di sempre è ovviamente L’esorcista. Questa è la pellicola che ha fatto passare alla storia William Friedkin e che ancora oggi è presa ad esempio di cosa voglia dire fare un horror con determinate tematiche. La grandezza di questo film horror, che all’epoca della sua uscita nelle sale dovette affrontare diversi problemi legati alla censura, la si percepisce anche dal fatto che i vari sequel e remake sfornati nei quarant’anni successivi non si sono mai nemmeno lontanamente avvicinati alla sua grandezza.

Gli anni ’80 in una parola: Shining

Stanley Kubrick ha lasciato ai posteri diversi capolavori e tra questi vi è anche Shining, costantemente inserito tra i miglior film horror di sempre. Il film è noto a tutti per l’uso della Steadycam e per la sublime interpretazione di un Jack Nicholson in stato di grazia. E nonostante Stephen King, autore del romanzo omonimo da cui la pellicola fu tratta, ha sempre dichiarato di non essere concorde nelle lodi che il film da sempre riceve, rimane un fatto incontrovertibile, ovvero che questa è la trasposizione cinematografica più riuscita dei suoi romanzi.

Wes Craven e il suo Nightmare

Ma gli anni ’80 sono stati molto importanti per il cinema horror anche per un altro motivo: l’arrivo sul grande schermo del personaggio di Freddy Kruger. Nightmare-Dal profondo della notte è senza ombra di dubbio tra i migliori film horror di sempre e chiunque ne ha sicuramente sentito parlare almeno una volta nella vita. La pellicola che ha dato inizio alla saga di questo personaggio è stata frutto del genio del compianto Wes Craven, uno dei maestri del genere.

Il film ancora oggi è capace di incutere grande paura, riuscendo a coniugare nel modo giusto l’aspetto dello splatter con quello della paura più ancestrale, che spesso è la componente più importante per rendere un film horror capace di entrare tra i migliori del genere.

Fonte: http://cinema.sky.it/cinema/news/2016/07/06/migliori-film-horror.html