Le alternative per perdere peso ce le offre la natura

Le alternative per perdere peso ce le offre la natura, basta sapere dove guardare.
Spesso si sentono di prodotti che promettono miracoli e soprattutto garantiscono risultati senza fare il minimo sforzo e fatica.
Niente è così promettente, o ci sarebbe la fila, non credete?

Eppure, con un piccolo tocco di attenzione e documentandosi in qualche modo, si possono scoprire dei piccoli alleati per la nostra salute ed il nostro benessere, che in certe circostanze possono darci una mano ad ottenere dei risultati notevoli insieme però, anche a molta forza di volontà.

Parliamo della piperina e della sua straordinaria caratteristica antigrasso che ormai dal 2012 è diventata ufficialmente comprovata da studi a riguardo.

 

COSA È LA PIPERINA E DOVE SI TROVA?

La piperina non è altro, come dice in effetti anche il termine, che lo strato più superficiale ed esterno che si trova nelle piccole bacche di pepe nero.
Opportunamente lavorata e mescolata con altri ingredienti si può trovare in pastiglie e sciroppi spesso commercializzati sotto il nome di integratori alimentari.

A causa dell’alta formulazione chimica di cui è composta, raramente la piperina si trova in alte percentuali all’interno dei prodotti diffusi.
Spesso è possibile acquistare pillole con un principio attivo del 50% mentre è molto più raro arrivare fino al 90%. Trovare piperina pura in commercio è praticamente impossibile, anche perché il suo sapore è molto forte ed è impossibile nascondere il suo gusto così accentuato e piccante.

È infatti proprio la piperina a conferire al pepe quel suo spiccato gusto intenso che tanto è ricercato anche nelle migliori cucine.

 

PIPERINA: I PREGI ED I MOTIVI PER IL SUO UTILIZZO

Dopo studi lunghissimi che hanno avuto come protagonista proprio questa sostanza così a lungo osservata, si è arrivati finalmente alla conclusione che il suo utilizzo è in grado di arrestare la crescita di cellule adipose, fermando di conseguenza il grasso in eccesso ed incentivando il corpo a sciogliere quello già presente sul fisico di una persona.
Responsabile dell’accelerazione della digestione, a causa dell’aumento delle secrezioni, è quindi in grado di velocizzare il metabolismo, ma è altamente sconsigliata a chi soffre di reflusso gastrico o problemi gastrointestinali in generale.

Non solo però è indicata come coadiuvante in una alimentazione volta a perdere peso, ma è anche notevolmente comprovata la sua capacità di innalzare i livelli di dopamina e serotonina nel cervello, proprio quei componenti chimici in grado di risollevare il buon umore e contrastare le forti depressioni di cui possono soffrire alcune persone.

L’ultima scoperta sulla piperina riguarda però un ramo della medicina molto importante come il settore oncologico. Studi ed analisi di laboratorio hanno osservato dei roditori ai quali sono state somministrate dosi di piperina e ne hanno recentemente pubblicato i grandiosi risultati.
Grazie alla sua struttura molecolare, la piperina è in grado di inibire la mutazione genetica nelle cellule tumorali dei topi e quindi potrebbe in futuro essere utilizzata come arma contro il cancro.